Il Sancane – Il libro di Panzer


01BI lettori di vecchia data di questo allegro e spensierato sito ricorderanno senza dubbio Panzer Division Gamera (o anche semplicemente “Panzer”), uno dei collaboratori Antichi che diede lustro alla Morelli’s Movie Guide con le sue recensioni (“Hei ma dove sono?!?”; sì, abbiate pazienza, prima o poi le ripubblicherò, ho i tempi miei, nel frattempo cercate le copie cache).

Ebbene, in tutte le librerie, adesso, si trova il libro di Panzer. Ma no “il libro” inteso come una di quelle cialtronate miserabili che l’autore paga per stamparselo e poi se lo deve comprare da solo per poi elemosinare qualche copia tra amici e parenti, no, un libro vero, che vai nelle librerie prestigiose, affermi “Giovanotto, mi dia il Sancane!”, quelli te lo danno e tu lo compri coi soldi veri.

Chi già conosce Panzer, quindi, può saltare direttamente alle ultime righe, leggere i dati del volume ed andarlo a comprare coi razzi al culo, perché non c’è neanche bisogno che vi sto a spiegare perché.

Se invece fate parte della schiera di parvenu capitati in questi lidi solo in tempi più o meno recenti, beh, sappiate che Panzer è amico, sopraffino scrittore (ma sul serio eh) e spericolato ex-stuntman che buca lo schermo (letteralmente) e fa preoccupare tantissimo mamma Morelli.

Schermata 2015-06-01 a 11.27.15Panzer (vestito di nero, coi baffoni e il piccone in mano, alle spalle di una comparsa sconosciuta) in Gangs of New York.

Questi sono i tre motivi principali per comprare il libro:

MOTIVO A – È una raccolta di articoli apparsi sul Tumblr NON SEQUITUR, in cui Panzer illustra in poche righe vita, morte e miracoli (tutto vero) di geniali cazzari del passato che hanno elevato ad Arte la pazzia, il sopruso fantasioso e il fallimento spettacolare. Se volete sapere come ha fatto il Conte Sandwich ad inventare il panino, se non temete di conoscere cosa c’è dietro il detto anglofono “Paint the town red” e la vera origine del telefono, quindi, questo è il libro a cui rivolgersi.
Solo un assaggio:
John Joseph Merlin 
(1735 – 1803)
L’inventore dei pattini
Durante un trattenimento di ballo dai Conti Carlisle a Londra, tra ospiti di condizione signorile e di grande apparato, mise in atto una brillante promozione commerciale per la sua creazione al gran debutto. Irruppe durante il concerto di Johann Christian Bach (figlio di Johann Sebastian Bach) e gli strappò di mano il violino sfrecciando sui pattini travestito da cameriera. Si gettò dunque con entusiasmo nel cuore della festa, tra lo stupore degli astanti, suonando il rinomato strumento a gran velocità ribadendo l’acume della sua infallibile tecnica di mercato. Si accorse troppo tardi di aver omesso dal suo prospetto, nella sollecitudine di sbalordire, i sostanziali dispositivi per FRENARE. Si schiantò dunque contro una preziosissima specchiera del 500, distrusse il violino di Bach, trapassò la vetrata urlando e cadde nella tromba delle scale, procurandosi spezzature multiple e intense lesioni nella dignità.
Fu cacciato ad ombrellate dalla Corte, inseguito coi fucili a sale e la popolarità dei pattini fu rinviata di circa cento anni.
Ossequio al valore

MOTIVO B – Ditemi come si fa, in nome del cielo, a non comprare qualcosa (qualsiasi cosa) che sia stata prodotta da chi ha scritto questo (tratto dal forum della MMG):

Schermata 2015-06-01 a 10.55.26

MOTIVO C – Non vuoi comprare il libro? Va bene. No no no, va bene, no no, VA BENE, non lo comprare, fai come ti pare. Poi però, la prossima volta che qualcuno nato nell’internètt esce nel mondo reale e tu ti lamenti perché emergono sempre i soliti merdacciaroni inutili, sappi che l’occhio in cui devi sputare è il tuo ché non cacci i soldi quando è il momento giusto.

IL SANCANE – Bestiario storico di personaggi e gesti solo apparentemente inverosimili – Non Sequitur
Di Simone Amicucci
Lit Edizioni, collana Ultra
304 pagine, 17,50 euro
Codice ISBN: 9788867763153

La copertina è quella là sopra.

Home News

comments powered by Disqus