7 per l’infinito contro i mostri spaziali (Horror of the Blood Monsters)


HorrorOfTheBloodMonstersIn seguito all’attacco di un virus alieno che scatena un’epidemia di vampirismo sulla Terra, un gruppo di scienziati parte alla volta del pianeta untore per tentare di debellare la piaga.

Prodotto e diretto dal guru della merda filmata, Al Adamson, Horror of the Blood Monsters (reperibile su DVD anche in italiano) è uno spassosissimo UltraZ-Movie assolutamente da non perdere.
La povertà della produzione è a livelli abissali: le scenografie sono costituite dai soliti teli di stoffa colorati e dai classici prop in autentico polistirolo, e la maggior parte del film è probabilmente ricavata da spezzoni di dubbia provenienza (ogni tanto spuntano fuori dei nani filippini…) girati in bianco e nero, colorati monocromaticamente in fase di stampa e tenuti insieme da sequenze di raccordo a colori realizzate ex-novo.
Si fa di necessità virtù spacciando le sequenze monocromatiche gialle, fucsia, blu, rosse, etc. come frutto del fantomatico sistema di ripresa “Spectrum-X”, sequenze che vengono giustificate dalla trama con l’espediente della diversa atmosfera del pianeta alieno, che cambia colore come cazzo gli pare a lei.

HorrorOfTheBloodMonstersCoioneMa dai ma che cazzo…

Film come questi mi fanno rimpiangere di non essere nato negli Stati Uniti un ventennio prima della mia effettiva data di nascita, per vivere da giovanotto debosciato un’epoca in cui mi sarei potuto gustare un film del genere sul grande schermo di un drive-in, immerso in una caciara indescrivibile e seduto accanto alla classica biondona col foulard legato al collo.

Citazione d’obbligo per Jennifer Bishop (l’aliena Lian Malian), una mora da paura che gira per tutto il film con un completino preistorico alla Raquel Welch e che si innamora di un cesso di astronauta che si permette pure di fare il difficile.

HorrorOfTheBloodMonsters01Cioè.

 

 

Per finire, un elenco dei momenti da culto assoluto; impossibile non ridere fino al punto di stabilire che – in fondo in fondo – la vita è bella:

- John Carradine che vola verso un altro pianeta indossando la cravatta sotto la tuta spaziale.

HorrorOfTheBloodMonstersCravatta

- Il modellino del razzo in scala settecentomiliardi a uno, inquadrato in mezzo a due sassolini e due rametti che dovrebbero farlo sembrare enorme. La ciliegina sulla torta è la timida fiammella simil-accendino Bic che esce dal culo del missile nei primi piani “in volo“, e che dovrebbe rappresentare l’inferno di fuoco visto nelle immagini sui monitor della sala controllo.

HorrorOfTheBloodMonstersRazzo1Pronti per il lancio! 5… 4… 3…

 

HorrorOfTheBloodMonstersRazzo2SBRAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

HorrorOfTheBloodMonstersRazzo3prot

- La scena di sesso tra i due controllori di terra: siccome siamo nel futuro, invece di usare organi genitali, gemiti e umori, i due si strofinano tra di loro scambiando solamente qualche bacetto timido; al resto ci pensano gli elettrodi (cioè, “elettrodi“ si fa per dire… più che altro si tratta di un par de fili elettrici appiccicati con lo scotch argentato…) che hanno sulla testa. Giustamente l’amplesso termina con un triste “ho nostalgia del vecchio modo di fare sesso”. Ebbeh…
Da non perdere – in questa scena – anche la folle scenografia, illuminata da una serie di lampadine colorate ed arricchita da preziosi addobbi, come i blocchi traforati appoggiati su alcune seggioline sparse un po’ ovunque.

HorrorOfTheBloodMonstersSesso2

HorrorOfTheBloodMonstersSesso- Aho SCOPAMO!
- Ma che sei matto e poi chi la sente l’Enel?

 

- I mostri del film, su tutti gli incredibili uomini-aragosta e gli uomini-pipistrello, interpretati – questi ultimi – da stuntman che si tuffano dalle rocce con un’aria terrorizzata.

HorrorOfTheBloodMonstersPipistrello

 

HorrorOfTheBloodMonstersAragosta

Un grazie sincero, di cuore, da appassionato, ad Al Adamson: senza di lui il cinema sarebbe un’arte molto più triste.

(N.B.: questo testo è stato originariamente pubblicato nella vecchia versione del sito, nel maggio 2005, e rivisto a novembre 2013)

Di Al Adamson, con John Carradine, Robert Dix, Vicki Volante e Jennifer Bishop

Terror
Final Thoughts

Spassosissima iper cacata con vampiri, uomini pipistrello, uomini aragosta, uomini uomini, mezzuomini, donne bionde, donne more, il rivoluzionario sistema di ripresa Spectrum-X e tutto il migliore armamentario da cazzari del cinema

Overall Score 1 Lobster Man

comments powered by Disqus